Eccoci qua come ai tempi della scuola dinanzi una pagina bianca e l'incertezza, l'amletico dubbio: COME INIZIARE? Sicuramente voglio dirti CIAO, che tu sia casualmente transitato di qua o già mio amico, qualunque sia il tuo pensiero, la certezza di questo saluto ce l'ho.
Di certezza ne ho anche un'altra, se sono qui, se ho deciso di "mettere in rete" parte di quello che scrivo è proprio per arrivare da te, per il desiderio di comunicare e condividere insito nell'essere umano, perché ho deciso di "tirare fuori dal cassetto i miei fogli" ed esporli alle tue critiche, al giudizio che se vuoi puoi lasciare sotto ogni mio post, per incontrare e conoscere amici.
In questo blog troverai alcune poesie, racconti brevissimi che durano il tempo di alcuni "morsi" ad un frutto, la sfida mia personale a Flaubert, una storia da "prendere un morso per volta": terza certezza... e dire che a me ne sarebbe bastata una! Ho cominciato; così adesso spero di rincontrarti al più presto.

Gabriella

mercoledì 10 febbraio 2016

Colmi le distanze



Per me è facile

perché io lo so

e sorrido scrivendo.

E' scesa, calda, la sera

eppure non si spengono i suoni,

so che sei là fuori

immerso nel mondo

la pelle tiepida, morbida

non aspetta i tuoi baci

in qualche modo già

ce li ha

ed uno corposo

si poggia sulle labbra

baciata da un'altra me

che non son io.

Respiro adagio, profondo,

so che t'incontrerò

e sarà riconoscere,

gioire, abbracciare,

sarà amare.

Già mi additano tutti

si alzano cori di sguardi

per chi non ci crede

nessuno ci crede

nessuno tranne noi.

Ma questo non importa,

neanche dove sei,

perché ovunque sei

io so che sei da me!

Colmi le distanze

che sono già sparite

io sono li con te!


Gabriella Dell'Aria
Tutti i diritti riservati


6 commenti:

  1. Non posso non leggerti Gabrielle le tue parole sono come la Primavera..
    Maurizio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Felice serata e splendida domenica Maurizio, grazieeeee

      Elimina
  2. Bello questo accenno ad una tua ubiquità amorosa:

    Si poggia sulle labbra
    baciata da un'altra me
    che non sono io

    mi ha fatto riflettere. In fondo tutti noi quando siamo inamorati e amanti abbiamo questo dono prezioso, ma io per esempio non solo non me ne ero reso conto, ma non ne avevo tratto spunto per una bella poesia come questa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo sempre vicini a chi amiamo, si! Penso che tutti gli spunti siano buoni per scrivere, poi naturalmente dipende da ciò che scriviamo.

      Elimina
  3. E così, sotto questa splendida poesia che parla di un amore delle anime, ci ritroviamo , Gabriella :)
    Anche io ho ricominciato il cammino del blog, questa volta in compagnia di vecchi amici.
    Ho perso dimestichezza con i blog, per cui ti lascio il link (e riprendo il tuo) così non ci "perdiamo" (che in effetti non ci siamo mai davvero perse :) )
    http://ilblogdispeakerscorner.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perla felicissima di ritrovarti :)
      Grazie per la "splendida poesia"

      Elimina

Grazie per essere passato/a a leggermi! Se volessi lasciare un commento con le tue impressioni/sensazioni o anche solo un saluto... ti ringrazio ancora una volta!