Eccoci qua come ai tempi della scuola dinanzi una pagina bianca e l'incertezza, l'amletico dubbio: COME INIZIARE? Sicuramente voglio dirti CIAO, che tu sia casualmente transitato di qua o già mio amico, qualunque sia il tuo pensiero, la certezza di questo saluto ce l'ho.
Di certezza ne ho anche un'altra, se sono qui, se ho deciso di "mettere in rete" parte di quello che scrivo è proprio per arrivare da te, per il desiderio di comunicare e condividere insito nell'essere umano, perché ho deciso di "tirare fuori dal cassetto i miei fogli" ed esporli alle tue critiche, al giudizio che se vuoi puoi lasciare sotto ogni mio post, per incontrare e conoscere amici.
In questo blog troverai alcune poesie, racconti brevissimi che durano il tempo di alcuni "morsi" ad un frutto, la sfida mia personale a Flaubert, una storia da "prendere un morso per volta": terza certezza... e dire che a me ne sarebbe bastata una! Ho cominciato; così adesso spero di rincontrarti al più presto.

Gabriella

sabato 7 gennaio 2017

Ad ogni battito

Ho scritto
messaggi in bottiglia
sperando
che il mare
che il vento
li conducesse
fino al cuore
cui eran destinati.
Ho scritto messaggi
lettere,
interi quaderni
riempiti di note
e poesie
perché proprio tu
le leggessi..
perché destinate a te
affinché tu sapessi...
Ho scritto

Ho scritto poi per gli altri
affinché leggessero
perché sapessero

Ho scritto per me
che a distanza di tempo
in quello che scrivo
ci trovo risposte...

Ho scritto
Scrivo

Ho scritto
note, poesie
messaggi in bottiglia
Proclami d'Amore                                      

Dal cuore fluiscono
come spasmi
come slanci
come zampilli multicolore
da raggi e fontane
d'Amore,
disegnano contorni
senza confini
che all'occhio si allargamo
e ancora...
e l'Amore mio
che cresce
s'intreccia...
svanisce?
In esso svanisce?
Reti pescano in questo mare.
Che reti sono...
cosa voglion pescare?
Mi fermo un istante...
un frammento d'istante...
eppure l'istinto vorrebbe di getto
pescarle, sconquassarle,
liberarmi in un moto
definito e definitivo...
E non mi fermo più...
e agisco...
e vince l'istinto...
e via ogni rete
via tutte le reti
Le pesco, le strappo!
Via ogni rete!
Via tutte le reti
Destinate ad imprigionare
a pescare il non loro...
quello che non gli appartiene!

Ed ecco Amore fluttua libero
Amore spazia negli spazi suoi
che non han limiti
né confini
perché ogni limite
ogni confine
svanisce
ogni volta che lo tocchi...
che ti avvicini...

E scrivo.
Scrivo
e ogni goccia d'inchiostro
una parte di me
come un dono

Scrivo
Ad ogni goccia
Ad ogni suono
Ad ogni battito
Vivo

Gabriella Dell'Aria
Tutti i diritti riservati



4 commenti:

  1. Si dice che ogni parola scritta sia una invocazione d'amore per il mondo, e sia un abbraccio verso se stessi. Leggendo le tue parole credo proprio che sia vero.
    Bellissima, davvero molto bella, Gabry

    RispondiElimina
  2. Non lo sapevo...bellissimo invocare amore per il mondo ed anche abbracciare se stessi, così, inconsapevolmente... sarà per questo che scrivere fa bene.
    Grazie, sono contenta che ti piaccia, grazie di Cuore.

    RispondiElimina
  3. Scrivere, per chi ama farlo, è un balsamo, quasiasi cosa si scriva, basta che rappresenti l'anima di chi scrive, altrimenti è solo "esercizio di stile" :)
    ... e le tue poesie vibrano, si sente. O, almeno, io le sento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ancora, si scrive anche per questo, per trasmettere emozioni non solo per ricordarle a noi stessi :)

      Elimina

Grazie per essere passato/a a leggermi! Se volessi lasciare un commento con le tue impressioni/sensazioni o anche solo un saluto... ti ringrazio ancora una volta!