Eccoci qua come ai tempi della scuola dinanzi una pagina bianca e l'incertezza, l'amletico dubbio: COME INIZIARE? Sicuramente voglio dirti CIAO, che tu sia casualmente transitato di qua o già mio amico, qualunque sia il tuo pensiero, la certezza di questo saluto ce l'ho.
Di certezza ne ho anche un'altra, se sono qui, se ho deciso di "mettere in rete" parte di quello che scrivo è proprio per arrivare da te, per il desiderio di comunicare e condividere insito nell'essere umano, perché ho deciso di "tirare fuori dal cassetto i miei fogli" ed esporli alle tue critiche, al giudizio che se vuoi puoi lasciare sotto ogni mio post, per incontrare e conoscere amici.
In questo blog troverai alcune poesie, racconti brevissimi che durano il tempo di alcuni "morsi" ad un frutto, la sfida mia personale a Flaubert, una storia da "prendere un morso per volta": terza certezza... e dire che a me ne sarebbe bastata una! Ho cominciato; così adesso spero di rincontrarti al più presto.

Gabriella

domenica 11 febbraio 2018

Oggi odora di preghiera

Oggi il buongiorno odora di preghiera, la sento che sale dal petto, dal cuore...preghiera muta eppur tanto attesa.
Come si può attendere una preghiera, come può attenderla chi ne ha bisogno...lei sale dal cuore ed inonda ogni parte di me...si propaga; è un mescolio, un insieme di richieste abbracciate ai miei mille e mille "Grazie".
Oggi il buongiorno, in questo mattino ancora silenzioso, con una preghiera che abbraccia e che ama, mi dice chi sono,  parla delle mie speranze, dei miei desideri...mi dice cosa voglio. E mi parla del fuori...e ci trovo tanti "altri" che amo, quelli più vicini, che pur essendo "altri" sono parte di Cuore, di sangue, di carne, sono parte di me! E poi tanti, tutti gli altri.
Non ti scordare di nuovo di te, dice la mia vocina, quella che ogni tanto si presenta e mi cura.
No, non mi scordo di me, ma tu non ti scordare che "me" son anche altri, che nulla può prescinderli, nulla mai! Tu ricordati di loro!
Ecco, oggi il buongiorno inizia in preghiera, una preghiera che inizia da me e sale, inonda l'Universo, e la sento come musica d'Amore, melodia celestiale,  mentre mi muovo per casa e mi preparo al lavoro, preghiera d'Amore infinito!
Sia un giorno d'Amore infinito che abbraccia, che scalda, che dice "è passato, non fa più male", che dice "guarda avanti, splende il Sole", che dice "Io Ti Amo"! Che dice "sono qui". Ecco, sia un giorno traboccante d'Amore che arriva ed inonda, che arriva e ti Ama, per tutti, umani e non ❤
Gabriella Dell'Aria
Tutti i diritti riservati

domenica 4 febbraio 2018

Respira

Tu non lo sai..., ma si che lo sai...sei quella parte di miracolo che stai cercando, quel miracolo di Gioia e d'Amore che solo Tu sei! E tu non lo sai...
Eppure dal quel primo pianto, una volta fuori dal ventre, quel primo vagito...con quello non solo hai riempito i polmoni, ma hai detto chi sei! Un Essere Venuto alla Luce, così dicono qui, su questo pianeta. Venuto dalla Luce a questa Luce,  Io dico cosi! E adesso che cerchi casa, che cerchi qualcosa che neanche sai dire...respira, come quel giorno, come il primo giorno per la prima volta, respira! Più forte! Ancora di più! Tu dimmi chi sei!
Una lacrima scende "Io sono un Miracolo!" dico.
Si! Tu sei un Miracolo! Tu Sei Miracolo! Vieni a questa Luce, che a volte non splende, che a volte è nascosta, che a volte soffoca ma mai totalmente, vieni qui da una Luce potente d'Amore, dalla vera Luce perché ne è la fonte, e tu ne sei piena; a volte la senti , allora sorridi, ti fermi per sentirla meglio, per non mescolarla alle altre cose, per qualche istante concentrata su Lei,  come per non perderla, per non fare svanire la sua bellezza...accenni talvolta un passo di danza, la saluti! Quello che cerchi sei Tu! È dentro di Te!
Così come in ogni creatura, Ognuna, ognuna di esse è Miracolo, è Sacra, è Amore! Ho detto ogni Creatura. .. non ogni uomo! Guarda di piu! Guarda oltre! Non ti fermare alla forma! Sacro! Ognuno lo è! Ogni Essere ed ogni cosa! La terra che calpesti, l'acqua, il cielo...
Così Tu guarda te stesso come il Miracolo Unico che sei, e così fai con glj Altri!
Ora guardati con occhi nuovi Amore Mio...ora guarda e vivi con occhi nuovi...che poi sono i tuoi...quelli che Ti ho Donato quel giorno in cui sei nata, sei venuta in questa Luce dalla Mia Luce!
Piango.
Piangi, lava i tuoi occhi dalla tristezza, da tutto il dolore..respira, con forza e prepotenza, respira, a fondo, respira in questo mondo Amore Mio!
E Ama! Ama di più! Ama più forte! Ama più che puoi, Ama...anche se capita che  piangi, anche se senti dolore e non solo Gioia... Tu Ama, Ama e non arrenderti mai! Ed Ama anche te stessa, anche qui senza arrenderti, senza arrenderti mai, Amore Mio! Non ti arrendere Mai!

Gabriella Dell'Aria
Tutti i diritti riservati 

domenica 21 gennaio 2018

21.01.2018

21.01.2018, domenica mattina molto presto ed io mi aggiro per casa, mi muovo tra ricordi appena smontati e un filo di magia che significa inizio di nuovo, ancora______ per me ogni cosa può essere inizio______ un nuovo inizio che già nel suo suono ha qualcosa di bello____ promesse e promesse...che se le annusi...se le "senti"... te ne arriva finanche l'odore... ed hanno un profumo inebriante, colori e sapori____ promesse di gioie e di Amori! Ecco, con quest'animo io vago per casa... che poi in realtà sembra solo ch'io vaghi... così senza uno scopo preciso... ma sento i ricordi, quelli che non servono più e quelli che vivono sempre_______ i primi li abbraccio, li bacio e ringrazio_____ una lacrima scende____ siam liberi tutti.  Le feste finite, le partenze, i rientri... gli addobbi riposti il giorno successivo all'epifania... ripiego l'abito da Babbo Natale ed il suo campanello, mentre penso che vestirò i panni della Befana quando avrò nipotini, quelli di Babbo Natale li ho vestiti già per i miei figli...ma sì...posso vestirmi anche per loro invece di aspettare...aspettare cosa...perché?!
Ecco con quali pensieri mi muovo, con quali ascolto i silenzi della casa immersa ancora nel sonno ristoratore, ascolto gli oggetti, gli odori, i loro messaggi___ anche Trilly, Birillo e Minù sono tornati a dormire, ci  siamo dati il buongiorno e abbiamo fatto colazione, si sono rincorsi, scavalcati, sdraiati per terra...la micia ha finto, come sempre, una fuga strategica ma con un balzo è tornata, ormai anche Trilly e Birillo lo sanno e quasi l'aspettano; adesso che il gioco è finito, chi nella cuccia, chi sulla sedia, sono tornati a dormire.
Ecco quale ondata di vita mi ha riportata  a sentire il mio presente, che pure è fatto di ricordi d'Amore... e fili s'intrecciano con Lui che dura e permane, che cresce e che vive, che gioisce, anche dietro una lacrima a volte, mi fa l'occhiolino e mi dice "Son qua, Amore son qua"!

Gabriella Dell'Aria
Tutti i diritti riservati

Questo post fa parte di un gioco di scrittura tra blogger, su parole scelte a turno dai partecipanti, organizzato su Verba Ludica.


domenica 31 dicembre 2017

Ultimo giorno dell'anno

Ultimo giorno dell'anno...che odori mi porta...odori di tutti i colori, splendidi immensi amori, e un Grazie sincero che esplode nel Cuore! Odore di tutto quello che è stato, dal pianto al sorriso, dalla paura al coraggio, dall'abbraccio allo sconforto, dalla tristezza all'Amore...un altro anno di Vita, di possibilità, un anno di scelte...un anno di me! Che vale per tutti, anche per te!
Gabriella Dell'Aria
Tutti i diritti riservati

Buon 2018

Buon anno a tutti, sia la prosecuzione, l'esaltazione di quanto di buono e di bello avete e vi è successo, lasci alle spalle dolori guariti, leniti, ferite rimarginate che non fanno più male, resti il tesoro delle lezioni imparate, sia portatore  di doni meravigliosi, di ciò che il vostro cuore, con la saggezza del suo immenso amore, desidera! Trovi un cuore guarito o lo guarisca! Possiate goderlo in buona salute e con chi, umano e non, vi è caro, con chi avete nel cuore e con chi ci entrerà! E anche con tutto il resto dell'Universo, in piena armonia con esso e con tutto l'Amore che c'è!
Buon anno a te, a te...a te...a te...a tutto quello che "è " 😊🤗😍😘👄❤☉🌈
Gabriella Dell'Aria
Tutti i diritti riservati