Eccoci qua come ai tempi della scuola dinanzi una pagina bianca e l'incertezza, l'amletico dubbio: COME INIZIARE? Sicuramente voglio dirti CIAO, che tu sia casualmente transitato di qua o già mio amico, qualunque sia il tuo pensiero, la certezza di questo saluto ce l'ho.
Di certezza ne ho anche un'altra, se sono qui, se ho deciso di "mettere in rete" parte di quello che scrivo è proprio per arrivare da te, per il desiderio di comunicare e condividere insito nell'essere umano, perché ho deciso di "tirare fuori dal cassetto i miei fogli" ed esporli alle tue critiche, al giudizio che se vuoi puoi lasciare sotto ogni mio post, per incontrare e conoscere amici.
In questo blog troverai alcune poesie, racconti brevissimi che durano il tempo di alcuni "morsi" ad un frutto, la sfida mia personale a Flaubert, una storia da "prendere un morso per volta": terza certezza... e dire che a me ne sarebbe bastata una! Ho cominciato; così adesso spero di rincontrarti al più presto.

Gabriella

mercoledì 27 gennaio 2010

27.01.2010/11/12/13/14.... NOI NON DIMENTICHIAMO

Noi non dimentichiamo e non dimenticheremo, noi che portiamo nel cuore l'immagine di tutti quei bimbi col braccio tatuato, strappati agli affetti, affamati, di tutti quegli esseri umani ormai scheletriti, i milioni di martiri...
Noi che vorremmo che al mondo non ci fossero sparse, in sembianze diverse, tante altre grandi e piccole "shoah" che colpiscono popoli diversi; noi che vorremmo che da ciò s'imparasse e che si agisse affinché nessuno al mondo debba vivere la sua "shoah".
Noi che negli occhi dell'altro vediamo solo quello che è: Fratello!
Io sono contro i violentatori di vite, affamatori di popoli, di bambini... io sono per la Vita!


GM C

sabato 23 gennaio 2010

ADESSO

La vita può stupire o colpire in modo inaspettato... ho imparato (meglio tardi che mai!) che stare a riflettere su ciò che è stato e non può tornare è inutile e malinconico,  vale solo se si ha voglia d''imparare qualcosa, impararla davvero, vivere la vita e i suoi doni:


E' adesso, 
è adesso
che ho bisogno
d'amore!
Non di rimpianti postumi
che graveranno sul petto
né allegreranno il cammino
dell'animo mio
non di un sorriso capovolto
che non posso lenire
di un rigido abbraccio
che non potrà più trattenermi
... quando avrò varcato
per sempre
il confine del tempo!

Gabriella Dell'Aria

giovedì 14 gennaio 2010

13.01.2010

E' il terzo post che preparo, poi ho deciso di non dare informazioni sull'evento catastrofico del terremoto di Haiti, non è questo lo scopo del mio blog, lascio che a farlo siano persone più brave e preparate di me, da qui, da questo megafono che scolpisce come su un'eterna roccia, da questa pagina bianca, voglio gridare il mio dolore per ciò che è successo, di quella stretta alla gola che si è espansa nel petto, degli occhi che bruciano: CENTOMILA FORSE I MORTI! UN'INFINITA' DI MORTI! Mentre si cerca di soccorrere e curare i sopravvissuti, mentre si scava nella speranza di poter sottrarre alle macerie qualcuno ancora in vita e si organizza una sepoltura per i morti, mentre tutto il mondo giustamente si stringe intorno ai milioni di persone colpite e invia ogni tipo d'aiuto... con la stanchezza negli occhi, dovuta a tutte le quotidiane tragedie figlie del nostro intelletto, della nostra volontà, mi soffermo a pensare che forse, se abbandonassimo il nostro sport preferito, la prevaricazione, il dominio e lo sfruttamento, le catastrofi naturali troverebbero un individuo più forte, meno solo, meno affamato... un individuo che alla violenza della natura non deve sommare la propria così, negli spazi di serenità ch'essa lascia, può temprarsi, progredire e crescere... questa è la stanchezza degli occhi, gli occhi che hanno paura di vedere ciò che ad Haiti vedono ma che non si volgono da un'altra parte, paura di questo dolore che pure mi appartiene... e che non voglio ignorare.

GM C

sabato 9 gennaio 2010

23.09.01

Come s'intuisce dalla data assunta a titolo, a dodici giorni dall'attentato alle Twin Tower... per i martiri di tutte le guerre, da quelle mondiali a quelle private, per tutto il sangue innocente versato nei secoli, per tutti i giusti che hanno pagato, pagano e pagheranno ancora, per le vittime di tutti i mali che noi stessi generiamo e delle infinite tragedie di cui è piena la storia dell'umanità tutta e dei singoli uno alla volta...


Non sentivo, né percepivo!
Caduto.
In un sonno più lungo
quanto più profondo!
Ormai del mio cuore 

il battito ho perso!
Ed anche la mente, 
leggera non fluttua,
stagnante rimane!
Poi piano, con passo felpato

con l'essere mio
il contatto ho ripreso,
e piccole mani
il capo mi hanno sfiorato.
Carezze di figli
mi han rammentato
per cosa io vivo ancora...
e penso, affranto
a chi di questo
non può più gioire.
A vite spezzate.
A vite per sempre segnate.

Dolore profondo di madri
che non hanno più figli,
sgomento di figli ormai soli.

Orrore per vite crollate.
Nel gioco precario del mondo
ignare pedine martoriate.

Gabriella Dell'Aria

martedì 5 gennaio 2010

BENVENUTI NEL 2010!

Trattandosi di una convenzione potremmo esordire così; invece noi investiamo e rivestiamo ogni anno di significati speciali (sempre più o meno gli stessi, ripetuti ciclicamente, direi) come se, il fatto che cambi la cifra, debba cambiare, stravolgere e migliorare la nostra vita. E mi chiedo perchè non debba essere lo stesso per ogni nuovo giorno, per ogni alba, per ogni tramonto, per ogni volta che sorge la luna, che cambia mese o stagione... per ogni risveglio. Auguro a tutti che ogni nuovo giorno sia più bello, più ricco d'amore, che porti con sè non solo i problemi, di cui è fatta la vita, ma la soluzione di essi, la serenità e la pace nel cuore, preludio di pace per tutti, salute, lavoro!

Io non sono certo immune e mi unisco, come ogni anno, al rito comune, così insieme ai sogni e alle aspettative, ecco il bilancio di questo "blog-ino" :) che ha meno di tre mesi, esploro quindi da poco questa realtà e, non avendo tempo né troppa dimestichezza, vado a rilento e ci sono molte cose che voglio cambiare, una su tutte LO SFONDO! Ogni mio tentativo è fallito fino ad ora, continuerò a provare!
Ringrazio tutti coloro che hanno lasciato un commento, che hanno partecipato al sondaggio, la mia fan più accanita, Marcella, chi è diventato sostenitore e tutti gli amici che navigando ho incontrato!
A TUTTI UN ABBRACCIO E BUON ANNO NUOVO :)