Eccoci qua come ai tempi della scuola dinanzi una pagina bianca e l'incertezza, l'amletico dubbio: COME INIZIARE? Sicuramente voglio dirti CIAO, che tu sia casualmente transitato di qua o già mio amico, qualunque sia il tuo pensiero, la certezza di questo saluto ce l'ho.
Di certezza ne ho anche un'altra, se sono qui, se ho deciso di "mettere in rete" parte di quello che scrivo è proprio per arrivare da te, per il desiderio di comunicare e condividere insito nell'essere umano, perché ho deciso di "tirare fuori dal cassetto i miei fogli" ed esporli alle tue critiche, al giudizio che se vuoi puoi lasciare sotto ogni mio post, per incontrare e conoscere amici.
In questo blog troverai alcune poesie, racconti brevissimi che durano il tempo di alcuni "morsi" ad un frutto, la sfida mia personale a Flaubert, una storia da "prendere un morso per volta": terza certezza... e dire che a me ne sarebbe bastata una! Ho cominciato; così adesso spero di rincontrarti al più presto.

Gabriella

sabato 6 febbraio 2010

Così io

Così io
mi sento.
Su alto promontorio
spogliata
che di pelle
ogni cellula
possa sentire.
Spazzata
da vento gentile
che viene dal mare
e poi da burrasca,
da bora o forte monsone
io
salda a terra
rimango.
E il vento,
quell'aria,
trasporta lontano
profumo d'amore,
odore di guerra.
Lo sento.
E vedo il veleno
innanzi schierato
che dentro al mio corpo
al sange 
si fonde
ma non lo avvelena
respinto
si mostra
e poi si compiace
ma non mi raccoglie.
E vedo il bimbo
innocente
piccino
gattonare sul prato.
Non sà ancora
di chi sarà preda.
Semmai sarà preda!

Gabriella Dell'Aria

8 commenti:

  1. Sei bravissima, poetessa! Ho letto le tue poesie, ora non mi scappi più.
    Un abbraccio
    Lilly

    RispondiElimina
  2. Mi piace e ancora di più mi piace "semmai sarà preda!", sembrava tanto triste e non lo è, adoro il tuo modo di comunicare forza e speranza anche nelle storie più dure, ma forse è solo il modo in cui le interpreto io...

    RispondiElimina
  3. E' molto bello quello che scrivi,complimenti!

    RispondiElimina
  4. salda, preda del mondo...ma ancora salda!!! Nulla ti spezzerà e ti piegherà perchè la tua forza d'animo, la tua fede e la speranza in un futuro migliore ti farà resistere a tutte le difficoltà che la vita ti metterà davanti

    RispondiElimina
  5. mi piacciono molto i primi versi, hanno un buon ritmo e sono plastici. Forse la fine, a mio personalissimo gusto s'intende,è un po' stereotipata(bimbo, piccino, innocente, gattonare, tutto in due versi è un po' lezioso)
    marina,sincera ma interessata

    RispondiElimina
  6. @Lilly: leggere il tuo blog è un vero piacere! Ti abbraccio forte

    @Marcella: anche a me ;)
    "semmai" appunto, è proprio quello che penso, la speranza per me "è una certezza"!

    @Pepe: grazie per essere passato/a e per i complimenti

    @Minervabianca: preda del mondo... ma ancora salda: ci provo e continuerò a provarci infatti... fino alla fine

    @Marina: Benvenuta e grazie di cuore per la sincerità, è un bene prezioso e raro che io di certo apprezzo; la critica costruttiva è sempre ben accetta ed una spinta a crescere. In parte sono d'accordo con te, i versi finali stridono con il resto, potrei dirti che ho cercato il contrasto per evidenziare, proprio come fanno i bambini, l'innocenza di una vita appena nata che, come tutti noi, si troverà in ogni istante a scegliere cosa fare, varcando un confine, poi un altro... ti dico invece che è esattamente ciò che ho provato, sentito quando l'ho pensata e poi trascritta. Di solito ciò che mi induce a scegliere una parola è proprio il suono di questa ma spesso, in ciò che scrivo, sul finire mi piace il "salto nel vuoto" :)
    Spero continuerai a "dirmi la tua"

    A Tutti: Un abbraccio

    RispondiElimina
  7. "E vedo il veleno
    innanzi schierato
    che dentro al mio corpo
    al sange
    si fonde
    ma non lo avvelena
    respinto
    si mostra
    e poi si compiace
    ma non mi raccoglie."


    Molto efficace questo passaggio che mi ha colpito più di tutti.

    Ciao
    Daniele

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a a leggermi! Se volessi lasciare un commento con le tue impressioni/sensazioni o anche solo un saluto... ti ringrazio ancora una volta!