Eccoci qua come ai tempi della scuola dinanzi una pagina bianca e l'incertezza, l'amletico dubbio: COME INIZIARE? Sicuramente voglio dirti CIAO, che tu sia casualmente transitato di qua o già mio amico, qualunque sia il tuo pensiero, la certezza di questo saluto ce l'ho.
Di certezza ne ho anche un'altra, se sono qui, se ho deciso di "mettere in rete" parte di quello che scrivo è proprio per arrivare da te, per il desiderio di comunicare e condividere insito nell'essere umano, perché ho deciso di "tirare fuori dal cassetto i miei fogli" ed esporli alle tue critiche, al giudizio che se vuoi puoi lasciare sotto ogni mio post, per incontrare e conoscere amici.
In questo blog troverai alcune poesie, racconti brevissimi che durano il tempo di alcuni "morsi" ad un frutto, la sfida mia personale a Flaubert, una storia da "prendere un morso per volta": terza certezza... e dire che a me ne sarebbe bastata una! Ho cominciato; così adesso spero di rincontrarti al più presto.

Gabriella

domenica 20 novembre 2016

Il cassetto...

Poi capita che apri un cassetto pieno di "vita", un cassetto di quelli che non riordinavi da tanto, tantissimo tempo...come sempre escono fuori le mille piccole immense cose datemi dai miei figli... biglietti, oggetti, frasi scritte sul primo pezzo di carta trovato...testimonianze varie di tappe di vita, d'Amore ❤ Ne trovo sempre, nell'armadio, nel borsellino, nel comodino, tra i miei vestiti...li conservo in piccoli gruppi un poco dovunque, e vengono fuori...e con loro una dolce cascata d'Amore! Oggi, ho trovato anche quello di qualche nipote...il biglietto che accompagnava dei fiori, il segnalibro disegnato per me...
E così quegli oggetti, come la fisarmonica di due anni fa, hanno portato Amore in cascate dolci e scintillanti...anche questa volta il cuore se n'è riempito! Se ne riempie semore!
L'Amore non finisce mai! Continua, viaggia nel tempo e si fa sempre sentire! Arriva! Sempre arriva! Anche quando non ci soffermiamo a sentire...ci perdiamo la meraviglia che è ma lui è arrivato lo stesso!
Gabriella Dell'Aria

7 commenti:

  1. l'amore e come l'acqua.. disseta.
    Maurizio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo con te Maurizio, come l'acqua, fondamentale!

      Elimina
  2. L'amore -Amore come lo chiami tu- ti dà vita ma ti fa soffrire e se non ti fa soffrire non è amore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, per Amore si soffre, ma per la mancanza, per quelle cose che ce ne fanno temere la perdita, l'affievolirsi...io penso che amore sia un'esplosione di vita, di gioia...un entusiasmo che si espande...soffriamo molto per ciò che l'Amore comporta, paura di perdere quello e colui/ei che amiamo. Se acquisissimo la capacità di vivere l'amore nell'attimo presente, spogliato di paure, probabilmente soffriremmo meno. Eppure di fatto si soffre, proprio come dici tu, e tanto, e si rischia anche di non voler "rischiare più". Solo che per fortuna poi si ama ancora, sempre, di nuovo...proprio perché l'Amore è necessario alla vita.

      Elimina
    2. Esatto e mai così vero e detto in modo più stringato: "l'Amore è necessario alla vita", perché senza Amore si muore.
      Se mi permetti di esprimere un mio fugace pensiero, beato colui che ti sta vicino.

      Elimina
    3. Questo tuo improvviso silenzio cosa significa? Stanchezza? Tante cose da fare? Quando una donna si rinchiude in se stessa per esperienza anche diretta dico che ci sono di mezzo i figli, perché voi donne-madri per i figli piantate tutto e trascurate tutto.
      È così?

      Elimina
    4. Tante cose da fare...ma tante, tante Vincenzo

      Elimina

Grazie per essere passato/a a leggermi! Se volessi lasciare un commento con le tue impressioni/sensazioni o anche solo un saluto... ti ringrazio ancora una volta!