Eccoci qua come ai tempi della scuola dinanzi una pagina bianca e l'incertezza, l'amletico dubbio: COME INIZIARE? Sicuramente voglio dirti CIAO, che tu sia casualmente transitato di qua o già mio amico, qualunque sia il tuo pensiero, la certezza di questo saluto ce l'ho.
Di certezza ne ho anche un'altra, se sono qui, se ho deciso di "mettere in rete" parte di quello che scrivo è proprio per arrivare da te, per il desiderio di comunicare e condividere insito nell'essere umano, perché ho deciso di "tirare fuori dal cassetto i miei fogli" ed esporli alle tue critiche, al giudizio che se vuoi puoi lasciare sotto ogni mio post, per incontrare e conoscere amici.
In questo blog troverai alcune poesie, racconti brevissimi che durano il tempo di alcuni "morsi" ad un frutto, la sfida mia personale a Flaubert, una storia da "prendere un morso per volta": terza certezza... e dire che a me ne sarebbe bastata una! Ho cominciato; così adesso spero di rincontrarti al più presto.

Gabriella

martedì 12 gennaio 2016

Fai bei sogni

Che tu sia
sulla terra
nuda e fredda,
su un giaciglio
di erbe oppur
di paglia,
ammassato, 
tanto da respirare
pelle altrui,
oppure accoccolato,
acciambellato,
abbracciato
tra le braccia
che tu sai...
Che tu sia
tra lenzuola
di cotone,
di lino oppur
di seta
poco importa...
Fai bei sogni...
delicati come una carezza,
portatori di conforto,
di gioia e dall'allegria,
fai bei sogni...

se ne rallegra il Cuore.

E al risveglio
portali con te,
falli brillare,
accarezzali,
anche con le lacrime
ma accarezzali,
rendili vivi...
continua a sognare!

Gabriella Dell'Aria

2 commenti:

  1. Passo perché stavolta ho cliccato a casaccio.
    Leggo: Parole a morsi...però, interessante. Pensavo che si potesse prendere le parole a calci. A morsi però, non mi ero posto il quesito.
    Poi leggo che tu hai fatto questo blog "proprio per me" e allora mi evo fermare e leggere almeno sta poesia.
    La leggo, poi ti dico.
    "...ammassato,
    tanto da respirare
    pele altrui..."
    mi basta. A me basta poco, o mi piace subito o non mi piace più, campassi duecento anni.
    Credo che tornerò. Scrivo poesie, racconti, romanzi -due pubblicati finora NON a mie spese- da una vita, tra un quadro e l'altro, perché quella è la mia attività maggiore.
    Ok. Ci si rincontra.
    Per ora mi infilo tra i tuoi lettori fissi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora sei capitato tra le mie parole a morsi...Felice che ti sia piaciuto ciò che hai letto e felice di averti tra i lettori fissi, quindi ci si riscontra.
      Ti auguro una splendida serata.

      Elimina

Grazie per essere passato/a a leggermi! Se volessi lasciare un commento con le tue impressioni/sensazioni o anche solo un saluto... ti ringrazio ancora una volta!