Eccoci qua come ai tempi della scuola dinanzi una pagina bianca e l'incertezza, l'amletico dubbio: COME INIZIARE? Sicuramente voglio dirti CIAO, che tu sia casualmente transitato di qua o già mio amico, qualunque sia il tuo pensiero, la certezza di questo saluto ce l'ho.
Di certezza ne ho anche un'altra, se sono qui, se ho deciso di "mettere in rete" parte di quello che scrivo è proprio per arrivare da te, per il desiderio di comunicare e condividere insito nell'essere umano, perché ho deciso di "tirare fuori dal cassetto i miei fogli" ed esporli alle tue critiche, al giudizio che se vuoi puoi lasciare sotto ogni mio post, per incontrare e conoscere amici.
In questo blog troverai alcune poesie, racconti brevissimi che durano il tempo di alcuni "morsi" ad un frutto, la sfida mia personale a Flaubert, una storia da "prendere un morso per volta": terza certezza... e dire che a me ne sarebbe bastata una! Ho cominciato; così adesso spero di rincontrarti al più presto.

Gabriella

giovedì 17 giugno 2010

Sipario

Lentamente
il sipario scende
sugli occhi 
e rinfranca
lo sguardo
                       non sapevo d'avere
                       tanta stanchezza!
Adesso non vedo
le pozze di sangue
né lividi
percosse
o capi chinati.

Un lucido mp4
con cuffie HQ
trasmette da ore
la stessa canzone:
é un inno, un ringraziamento

... non distinguo rumore
all'infuori di esso
                                che strano regalo
                                mi han fatto!

Talvolta apro gli occhi
e poggio lo sguardo
su visi stirati
uguali sorrisi
che sanno di niente
così, quando schiudo
un poco le labbra
altro non faccio
che dire di questa
ilarità vuota.

Chiudo gli occhi
per dormire
cullata dal canto
che vuole
ammaestrare,
eppure la rabbia
non scema
anzi cresce
e riporta alla mente
il sangue... le bombe
e grossi bavagli
sui corpi ammazzati
... di nuovo!

Tolgo la maschera
che mi hanno calato
sugli occhi
                           non era stanchezza!
spengo la musica
e vedo svanire i sorrisi
i volti stirati
e al posto di essi
fabbriche vuote,
cestini in disuso!

Gabriella Dell'Aria

11 commenti:

  1. E' tua GM?
    SE sì, te la pubblico immediatamente, fammi sapere.

    RispondiElimina
  2. Si Stella, nel blog metto solo cose mie, per me è un onore se la pubblichi :) Grazie mille

    RispondiElimina
  3. belle parole cara!
    complimenti :)

    RispondiElimina
  4. Molto bella, ti faccio i complimenti :)

    RispondiElimina
  5. Ho avuto il piacere di leggerla due volte perche era cosi bella che leggendo ne sentivo la dolcezza che non finiva mai e continuo a leggerla perche bella lo e per davvero.
    Con il cuore
    Maurizio

    RispondiElimina
  6. @Red passion: Grazie, sei molto gentile.

    @Niente Barriere: contenta che ti sia piaciuta.

    @Maurizio:Ti ringrazio per le belle parole, a volte il dolore e la rabbia si possono esprimere anche con dolcezza, in certi casi, tra tante grida, forse sottovoce abbiamo una speranza in più di essere ascoltati.

    RispondiElimina
  7. Che bella. Complimenti ! Un salutino e buon w.e. Gio'

    RispondiElimina
  8. Un saluto per augurarti un buon giorno.
    Gio'

    RispondiElimina
  9. Bella, bella davvero. L'ho riletta più volte e non mi basta. Complimenti.

    RispondiElimina
  10. @Dual: Grazie, anche a te!

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a a leggermi! Se volessi lasciare un commento con le tue impressioni/sensazioni o anche solo un saluto... ti ringrazio ancora una volta!